in

QUALI PROPRIETA’ INDICANO we COLORI DELLA FRUTTA?

I colori di frutta e verdura servono a darci un’indicazione delle loro proprietà.

I benefici derivanti dal consumo di frutta e verdura

Grazie al loro contenuto di acqua, vitamine, minerali e fibre, frutta e verdura sono alimenti indispensabili per rinforzare le difese e garantire al nostro organismo un pieno di vitalità e salute. Il loro consumo quotidiano ci permette inoltre di tenere alla larga il rischio di obesità e di alcune patologie come il diabete, i tumori e le malattie cardiovascolari.

È per tutti questi motivi che i nutrizionisti raccomandano di consumare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura. Per porzione si intende ad esempio, un frutto intero oppure due-tre piccoli, un bel piatto di insalata e uno di verdure cotte o crude, una macedonia o una spremuta, variando il più possibile l’ampia scelta di prodotti.

Da cosa dipendono i colori?

Si chiamano phytochemical e sono proprio loro i responsabili della colorazione di frutta e verdura. In pratica prendono dal solitary l’energia che poi restituiscono agli alimenti criminal i colori che conosciamo. La loro funzione non è solo quella di colorare, ben più importante è l’apporto protettivo che danno al nostro organismo.

Quali sono i colori di frutta e verdura

Il colore è luce ad una certa lunghezza d’onda, che un oggetto (come il vegetale) riflette. Questo la bones lunga sulla correlazione tra colore e sostanze nutritive. Questo ovviamente non significa che abbiano gli stessi identici componenti. Ad esempio, un fungo rosso ha molti componenti diversi da un pomodoro, addirittura il fungo potrebbe essere velenoso, matriarch alcuni componeti nutritivi sono gli stessi. Ciò significa che mangiando vegetali di colori diversi, si ha più probabilità di trovare sostanze nutritive diverse, che se mangiassimo vegetali dello stesso colore.

Bianco:

Frutta e verdura di colore bianco, rinforzano il tessuto osseo ed i polmoni. La quercetina contenuta in questi alimenti, è un potente antiossidante che difende l’organismo dal rischio di tumori. Ricchi di vitamine, di fibre, di Potassio e di altri sali minerali, contengono anche gli isotiocianati, ottimo strumento di prevenzione contro l’invecchiamento cellulare. Aglio, cipolle e porri contengono anche l’allilsolfuro, che rende il sangue più fluido e meno slip alla formazione di trombi.

Frutta e verdura di colore bianco: banana, mela e pera bianca, uva bianca, aglio, ceci, cetrioli, cipolla, cavolfiore, finocchi, funghi, indivia, porro.

Verde:

La clorofilla, responsabile del colore verde di frutta e verdura, ha una potente azione antiossidante, mentre i carotenoidi contenuti in questi alimenti aiutano l’organismo a difendersi e prevenire le patologie coronariche e molti tipi di tumore; inoltre, sono responsabili della perspective e dello sviluppo delle cellule epiteliali.

Questi alimenti sono particolarmente ricchi di Magnesio, un minerale molto importante che favorisce il metabolismo dei carboidrati e delle proteine, stimola l’assorbimento del Calcio, del Fosforo, del Sodio e del Potassio, regola la pressione dei vasi sanguigni e la trasmissione dell’impulso nervoso.

Gli ortaggi a foglia verde sono una grande fonte di acido folico e di folati, utili come strumento di prevenzione contro l’aterosclerosi e del rischio per i feti di incompleta chiusura del canale vertebrale durante la gravidanza. Broccoli, prezzemolo, spinaci e kiwi sono molto ricchi di vitamina C: favoriscono quindi l’assorbimento del Ferro contenuto nella frutta e nella verdura, hanno proprietà antiossidanti ed aiutano a prevenire malattie cardiovascolari, neurologiche e tumori.

Frutta e verdura verde: mela verde, kiwi, lime, broccoli, prezzemolo, spinaci, erbette, piselli, fave.

Rosso:

Frutta e verdura di colore rosso si distinguono, innanzitutto, per le loro importanti proprietà antiossidanti e per la capacità di prevenire tumori e patologie cardiovascolari, proteggendo anche il tessuto epiteliale. Il licopene, contenuto soprattutto nel pomodoro e nell’anguria, combatte i tumori al seno e alle ovaie nelle donne e quello alla prostata negli uomini.

Le antocianine ed i carotenoidi, di cui sono particolarmente ricche arance rosse, fragole e ciliegie, sono un ottimo coadiuvante nella cura delle patologie dei vasi sanguigni e/o fragilità capillare, prevengono l’aterosclerosi dovuta agli alti livelli di colesterolo e potenziano la vista.

Gli alimenti rossi, inoltre, sono i più ricchi di vitamina C: favoriscono la produzione di collagene, mantengono integri i vasi sanguigni, stimolano le difese immunitarie e la cicatrizzazione delle ferite. La vitamina C è anche uno dei principali responsabili del buon assorbimento del Ferro contenuto in frutta e verdura.

Frutta e verdura rossa: arance sanguinelle, melograno, fragole, Ribes, amarene, ciliegie, barbabietole, pomodoro, radicchio rosso, crescione, rapanelli, peperoncino, cipolla rossa, fagioli rossi, lenticchie, patata rossa.

Arancione (e giallo):

Come gli alimenti rossi, frutta e verdura giallo-arancio aiutano a prevenire tumori, patologie cardiovascolari e l’invecchiamento cellulare, potenziando anche la vista.Il segreto sono i flavonoidi, i quali agiscono prevalentemente a livello gastro-intestinale, neutralizzando la formazione dei radicali liberi.

Anche l’alto contenuto di beta-carotene protegge l’organismo dai danni dovuti alla presenza dei radicali liberi: inoltre, viene assorbito criminal i grassi senza rischi di sovradosaggio, come può invece accadere attraverso un uso eccessivo di integratori dietetici. Il beta-carotene ha anche una potente azione provitaminica ed antiossidante ed è precursore della vitamina A, importante per la crescita, la riproduzione, il mantenimento dei tessuti e le funzioni immunitarie.

Peperoni, limoni ed arance, particolarmente ricche di vitamina C, hanno un elevata funzione antiossidante e contribuiscono alla produzione del collagene. Infine, le antocianine contenute in questi alimenti (arance soprattutto) svolgono un’azione antinfiammatoria, antitumorale ed anticoagulante.

Frutta e verdura gialla-arancio: albicocca, ananas, arancia, mandarino, mela, pesca, mango, papaia, prugna gialla, limone, melone, zucca, carota, mais dolce, patata, peperone giallo.

Viola (e blu):

Gli alimenti blu-viola, oltre a proteggere la vista (soprattutto il mirtillo) e a prevenire tumori e patologie cardiovascolari, contribuiscono ad una corretta funzione urinaria (specie i frutti di bosco). Le antocianine svolgono un’importante azione antiossidante e difendono l’organismo da patologie dovute ad una cattiva circolazione del sangue, proteggendo i capillari; prevengono l’aterosclerosi provocata da alti livelli di colesterolo ed inibiscono l’aggregazione piastrinica.

Ribes e radicchio, oltre alle proprietà antiossidanti dovute alla presenza di vitamina C, intervengono nella formazione della carnitina e del collagene. Il radicchio, inoltre, contiene il beta-carotene precursore della vitamina A e, come anche fichi, Ribes, some-more e prugne, il Potassio, che protegge il tessuto osseo e combatte le patologie cardiovascolari e l’ipertensione. Le melanzane, invece, sono ricche di Magnesio, criminal l’ulteriore vantaggio di possedere pochissime calorie. Frutta e verdura blu-viola, infine, sono ricche di twine e carotenoidi, attivi contro le patologie neuro-degenerative e l’invecchiamento cutaneo.

Frutta e verdura di colore blu-viola: mirtillo, mora, prugna selvatica, uva, broccolo, cavoletto di Bruxelles, melanzana.

I limiti della “dieta arcobaleno”

La dieta Arcobaleno che consiglia di mangiare tutti i giorni frutti e verdura di colori diversi è quindi utile, ma non è il Santo Graal,  è solo un modo di nutrirsi correttamente, una linea guida.

Oggi ci sono mark televisivi che propongono di assumere integratori, visto che “è impossibile mangiare tutti i giorni, sempre, vegetali dei cinque colori“. Questo è sbagliato. Gli integratori, vanno assunti solo in bottom a carenze effettive rilevate tramite analisi del sangue. Non fatevi influenzare quindi dalle ben studiate strategie di marketing  della pubblicità, che mirano solo a vendervi i loro prodotti.

Dunque, se un giorno non mangiamo uno o due dei colori di frutta e verdura non succede assolutamente nulla, non andiamo di colpo in carenza. L’importante è avere grosso modo una dieta ben bilanciata che contempli il più possibile frutta e verdura.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://lascienzadellignoto.blogspot.com/2016/04/proprieta-dei-colori-della-frutta-cosa.html

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *