in

Qualcomm respinge la nuova offerta di Broadcom, ma non chiude la porta

Qualcomm ha respinto l’ultima offerta di acquisizione formulata da
Broadcom
, azienda che da alcuni mesi a questa parte sta cercando di
concludere una scalata all’azienda americana specializzata nello sviluppo di
tecnologie implementate in differenti tipologie di semiconduttori.

La nuova offerta parte da un prezzo di 82 dollari per azione, cifra
superiore ai 70 dollari per azione proposti da Broadcom lo scorso mese di
novembre. Il controvalore complessivo dell’operazione è pari a 121 miliardi di
dollari USA, una cifra superiore ai 105 miliardi dell’iniziale offerta dello
scorso autunno.

Se venisse completata, questa acquisizione sarebbe la principale per
controvalore nel settore delle aziende di tecnologia
superando
l’acquisizione di AOL da parte di Time Warner avvenuta nel 2001.

Il consiglio di amministrazione Qualcomm ha quindi respinto, ma in parte
aperto la porta comunicando la volontà di incontrare Broadcom
per verificare
assieme i limiti dell’offerta, tanto in termini di valore come di prospettive
future. I nodi da sciogliere sono quindi due: il valore delle azioni Qualcomm e
la quantificazione del rischio legato alle normative di concorrenza che una
acquisizione di questo tipo mette in gioco.

L’offerta iniziale era stata respinta in modo deciso da Qualcomm, indicando
come la valutazione di 70 dollari ad azione sottostimasse sia il valore attuale
dell’azienda sia in prospettiva quello che è il proprio possibile scenario di
sviluppo futuro. Al momento attuale la quotazione delle azioni Qualcomm è
pari a 62 dollari
: una offerta di 82 dollari rappresenta quindi un
importante premio.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *