in

Lo strumento di tortura per i pettegoli è la briglia della comare: è davvero spaventoso come funziona


Fin dall’antichità  l’uomo ha fatto grande abuso della tortura sia per punire i colpevoli che per indurli alla confessione. L’apoteosi poi è stata raggiunta durante l’epoca dell’Inquisizione quando, anche il semplice sospetto di eresia o stregoneria, portava a terribili condanne.

Uno degli strumenti di maggiore diffusione, sopratutto in Germania e Scozia, è stato la mordacchia (detta anche bavaglio di ferro, briglia dei muti o briglia della comare) che veniva applicata sulla bocca del condannato. Ma per quale crimine?

Scorri in basso per scoprire quando e perché veniva usata la mordacchia!

Strumenti di tortura femminili durante l’Inquisizione: il pettegolezzo era punito con la mordaccia

La briglia della comare (Scold’s bridle) o mordacchia, è uno strumento inventato in Gran Bretagna e diffuso in tutta Europa. In Scozia, a molte donne non occorreva compiere chissà quale reato per essere punite con questi congegni, bastava essere un po’ pettegole e litigiose.

La briglia della comare era una museruola di ferro dotata di un uncino o di una serie di punte acuminate che si conficcavano nella lingua della vittima; oltre ad impedirle di parlare, provocava un grande dolore e obbligava la condannata ad ingurgitare il proprio sangue.

Ed il marito, per il principio “la donna taccia nella presenza del maschio” poteva anche decidere di sfilare per la città con la moglie imbrigliata. Le vittime, durante questa sfilata tra la gente, potevano essere anche picchiate con percosse dolorose, imbrattate con sterco ed urina, e ferite gravemente, sopratutto ai seni e al pube.

Questo è il motivo per cui è stata usata soprattutto nei confronti delle donne. Una delle prime vittime della briglia, e quindi della doppia violenza fisica e psicologica, è stata Bessie Tailiefeir. Nel 1567, in Scozia, aveva diffamato Baillie Hunter, spargendo la voce che l’uomo aveva imbrogliato sulla misurazione di alcuni terreni.

In Germania fu aggiunta sulla maschera di ferro anche una campanella , perché, come se non bastasse, tutti dovevano accorgersi della presenza della donna punita. Nelle Americhe questo tipo di tortura è arrivato con le colonie britanniche. E stando a quanto ha scritto Olaudah Equiano, la museruola veniva usata, durante il XVII secolo, nelle piantagioni come misura coercitiva per gli schiavi africani.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *