in

Da caso disperato ad albero più amato: Spellacchio e il miracolo del Natale romano

Il Natale di Roma Capitale

da un post di Fabio Chiodini

Ormai non ci sono più dubbi Spelacchio…sei l’albero di Natale più famoso del pianeta…e ti abbiamo noi romani.
Hanno iniziato a prenderti in giro da subito, hanno provato ad offenderti, ti hanno usato per raccattare qualche consenso elettorale, addirittura c’è chi, come Gasparri, si è sentito un “FIGONE” disprezzandoti mentre si faceva un video-selfie con te sullo sfondo.
Ma qualcosa non ha funzionato. Pian pianino la gente è venuta a conoscerti, ha iniziato a scriverti dei messaggi, dapprima di solidarietà poi di simpatia poi d’affetto e alla fine…è sbocciato l’amore.

Sei più bello di mio figlio


Oggi qualcuno ti ha definito “più bello de mi fijo ” e con questo ho detto tutto !!!
AUGURI SPELACCHIO BUON ANNO !!!

le banconote iraniane appese a spellacchio: a Roma non si ruba più

p.s. dei turisti hanno lasciato appesi dei “Ryal” (moneta iraniana) che sono ancora lì…in altri tempi sarebbero spariti da un pezzo….è proprio vero “a Roma nun se rubba più!

L’importante è parlarne! E così, grazie alla campagna denigratoria organizzata dai media nazionali (leggi anche il nostro articolo Spellacchio cronaca di una morte annunciata), il brutto anatroccolo si è trasformato in uno splendido cigno. Quello che è accaduto a Roma racchiude proprio lo spirito del Natale. L’albero, da molti definito il più brutto di sempre, ha fatto innamorare di se migliaia di italiani. Il nostro cuore si schiera sempre dalla parte dei più deboli e Spelacchio è stato così tanto attaccato che i nostri connazionali (e i tantissimi turisti stranieri) lo hanno preso a cuore, al punto da dedicare frasi d’affetto e di stima.

La magia di Spellacchio

Insomma, la magia del Natale è anche questa. Voi lo avete visto? Cosa ne pensate?

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *