in

CANCRO DELLA PELLE: DIAGNOSI RAPIDA CON UNA SEMPLICE SCANSIONE. ECCO COME FUNZIONA SKAN

Un gruppo di studenti di un’università canadese ha creato lo sKan, un dispositivo che diagnostica il cancro della pelle con una semplice scansione. È fatto con materiali economici e ha conquistato un prestigioso premio internazionale.

Un gruppo di studenti di un’università canadese ha creato lo sKan, un dispositivo che diagnostica il cancro della pelle con una semplice scansione. È fatto con materiali economici e ha conquistato un prestigioso premio internazionale.

Un dispositivo elettronico in grado di rilevare il cancro della pelle è stato messo a punto da giovani ricercatori canadesi, che grazie alla loro geniale idea hanno vinto il prestigioso premio internazionale James Dyson Award. La diagnosi di un melanoma, infatti, non sempre è così “agevole” come per altre neoplasie, ed è fondamentale affidarsi all’analisi visiva di un dermatologo o a una biopsia. In pratica, per questa malattia, la tecnologia ha avuto pochissimi sviluppi. Lo strumento realizzato da Shivad Bhavsar, Prateek Mathur, Michael Takla e Rotimi Fadiya, i giovani studenti di bioingegneria dell’Università McMaster di Hamilton, va a colmare proprio questa lacuna, e potrebbe rappresentare una svolta epocale nel supportare i dermatologi nel loro lavoro.

Lo sKan, questo il nome del dispositivo, un gioco di parole tra skin (pelle) e scan (scansione), si basa su un principio semplice ma estremamente efficace. Studi recenti hanno dimostrato che dopo essere state raffreddate, le cellule cancerose del melanoma si riscaldano più in fretta rispetto a quelle sane vicine, a causa del tasso metabolico accelerato. Lo sKan, in parole semplici, attraverso 16 termistori riesce a rilevare questa differenza di calore, e di conseguenza a diagnosticare la malattia. Altri team di ricerca hanno messo a punto avanzati e costosissimi strumenti di laboratorio in grado di compiere un’azione analoga, ma lo sKan è fatto di componenti elettroniche semplici ed economiche. Ciò potrebbe aiutare a diffonderlo rapidamente in tutto il mondo.

Grazie a questo dispositivo gli studenti canadesi non solo hanno conquistato il prestigioso premio James Dyson Award, ma anche una cospicua somma di denaro (40mila dollari) per promuovere il proprio progetto, che si è aggiunta ad altri 10mila dollari guadagnati con un altro premio. L’obiettivo dei ragazzi è quello di far entrare al più presto lo sKan nella sperimentazione clinica, per farne valutare statisticamente l’efficacia sul più largo campione possibile. Solo alcuni mesi addietro un gruppo di ricercatori dell’Università di Stanford aveva creato un’intelligenza artificiale in grado di rilevare il cancro della pelle attraverso l’analisi delle immagini.

[Credit: McMaster University]

via ScienzeFanPage

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *