Nel momento in cui si deve scegliere tra i tanti vestiti da sposa ogni fonte di ispirazione può essere utile. C’è chi sfoglia riviste, chi cerca l’abito da sposa online, chi va a giro per atelier… e c’è anche chi si mette a vedere film. Se anche voi fate state cercando un vestito da sogno, mettersi a cercare tra i modelli indossati da attrici nei film più famosi può essere davvero d’aiuto. Certo che la scelta è davvero ampia, perché i titoli tra cui scegliere sono tantissimi.

Per facilitarvi noi ne abbiamo scelti 6, in cui la sposa (protagonista o meno) indossa un vestito veramente daVestiti da sposa nei film - Sabrina Oscar!

  1. Partiamo da un classico, che ha fatto sognare milioni di donne. Il vestito da sposa del film “Sabrina” indossato da Audrey Hepburn. È semplice, ma contemporaneamente fiabesco. Con il passare del tempo lo stesso modello è stato leggermente rivisto dalle mode, pur mantenendo la stessa finezza ed eleganza. La migliore modifica è quella dove al corpetto è stato applicato lo scollo a cuore.Jennifer Aniston and Owen Wilson film a wedding scene in PA

  2. Il vestito indossato da Jennifer Aniston in “Io e Marley” nonostante la grande bellezza è passato piuttosto inosservato. Tutto è perfettamente in armonia: la gonna, il corpetto e anche il copri spalle. La foto non è delle migliori, ma se fate un ricerca sul web potete trovare tutti i dettagli di questo fantastico vestito.

  3. Quello che invece non è passato inosservato è il vestito da sposa indossato da Sarah Jessica Parker (o meglio Carrie Bradshow) nel film “Sex and the City”. Il vestito è veramente super, ma ovviamente ha avuto un particolare successo e risalto grazie a lei che è la madrina di tutti gli outfit, figuriamoci in quello da sposa! Vestiti da sposa nei film - Sex and the City

  4. Semplicemente bello è il miglior aggettivo per l’abito da sposa indossato da Bella (Kristen Stewart) inVestiti da sposa nei film - Twilight Twilight. È sicuramente un modello da scegliere in autunno o in inverno perché ha le maniche lunghe. La schiena scoperta, ma non troppo, lo rende un vestito elegante e molto raffinato, che può essere indossato anche dalle giovani spose.

  5. Tornando a fare un passo indietro nel tempo, si merita di essere citato anche il bellissimo vestito da sposa indossato da Elisabeth Taylor in “Il padre della sposa”. In questo caso l’aggettivo che meglio lo definisce è “maestoso”. È chiaramente l’opposto dell’abito precedente, perché molto elaborato, ma ha in comune il periodo in cui può essere indossato (cioè in autunno o inverno).Vestiti da sposa nei film - Il padre della sposa

  6. Vestiti da sposa nei film - Se scappi ti sposoUltimo, anche se non in ordine di importanza è uno degli abiti indossati dalla bellissima Julia Roberts in “Se scappi ti sposo”. Spalle scoperte, linea ad “A”, è un abito con una linea semplice che donerebbe sicuramente a molte persone.

Ne esistono davvero moltissimi di film sui matrimoni e di conseguenza bellissimi abiti che possono essere d’ispirazione. Tanto per citarne qualche altro il vestito di Andie MacDowell in “Quattro matrimoni e un funerale”, quello di Cameron Diaz in “Il matrimonio del mio migliore amico”, oppure quello di Jennifer Lopez in “Quel mostro di suocera”. Insomma, un film a sera e troverete sicuramente il vestito da sposa giusto per voi!

Tra tanti modelli a disposizione sul mercato, l’abito da sposa a sirena è uno dei più belli e seducenti. Ma ha caratteristiche piuttosto particolari che purtroppo non si adattano a qualsiasi fisico. Essendo infatti molto aderente evidenzia sia la zona della vita che quella dei fianchi, quindi non è proprio il massimo de indossato da persone che hanno i cosiddetti fisici “a mela” o “a pera”. Questo non vuol certo dire che solo le modelle lo possono indossare, tutt’altro. È consigliabile però sentirsi a proprio agio con il proprio vestito da sposa e per questo sarebbe meglio evitare gli abiti che potrebbe far risaltare i propri difetti fisici. Non deve essere comunque un divieto assoluto perché chiunque può apparire radioso in qualsiasi veste, se si sente bene così com’è.

Abito da sposa a sirena a schiena scoperta e con strascico

Abito da sposa a sirena a schiena scoperta e con strascico

Se l’abito da sposa a sirena è il modello che vi piacerebbe indossare, sappiate che ne esistono differenti versioni. Vediamo le principali:

  • A schiena scoperta: è un abito da sposa a sirena altamente in voga in questi anni. È sensuale e mette molto in risalto la schiena e la vita della sposa. È caratterizzato dal largo scollo sul dietro che lascia quasi sempre coperta invece la parte davanti (che essendo aderente è comunque in risalto). Esistono comunque anche modelli a schiena scoperta e con scollo a cuore (quindi molto scollati).

  • Con lo strascico: è il tipo di abito da sposa a sirena più impegnativo. Oltre a dover gestire un vestito piuttosto aderente che non agevola i movimenti, si deve pensare anche allo strascico, che sì dona eleganza e raffinatezza, ma decisamente non semplifica la mobilità della sposa.

  • Abito da sposa a sirena con scollo a cuore

    Abito da sposa a sirena con scollo a cuore

    Con lo scollo a cuore: in questo tipo di abito, lo scollo sul davanti è particolarmente ampio e la linea del seno è piuttosto morbida. La sua caratteristica principale è proprio questa bella forma a cuore dello scollo che dona al vestito sensualità e romanticismo allo stesso tempo. 

  • Monospalla: Questo modello può avere diversi tipi di monospalla che possono caratterizzare l’intero vestito. La spallina scelta infatti può essere di diverse dimensioni che renderanno il vestito più sobrio, oppure più seducente, o anche più pomposo se particolarmente elaborata. Il monospalla può anche essere a mezza o intera manica. 

  •  

    Plissettati: la gonna plissettata è quella che contraddistingue alcuni abiti da sposa a sirena. La caratteristica principale di questi è l’ondulazione del tessuto che è reso particolarmente mosso e dona un aspetto romantico e fiabesco. 

Abito da sposa a sirena plissettato

Abito da sposa a sirena plissettato

Ne esistono anche tantissimi altri e scegliere quale sia il migliore abito è veramente difficile. I modelli sopra indicati però sono i più comuni e sicuramente sono tra i più belli.

Bouquet da sposaIl bouquet da sposa non è forse la prima cosa a cui si pensa, nel momento dell’organizzazione di un matrimonio, ma sì che ha una notevole importanza ed è ovviamente indispensabile. Non è difficile farne uno bello e ricco di significato, ma bisogna fare attenzione ai fiori che si scelgono per comporlo, per via del loro significato. Un bouquet può essere composto di rose (che cambiano di significato in base al loro colore), di orchidee (è il fiore dell’amore eterno, quindi perfetto), di calle (molto eleganti, significano purezza e nuova vita), di peonie (molto profumate e ricche di petali, simboleggiano l’amore eterno), di papaveri (vivaci ed eleganti, significano sonno e delicatezza, quindi non proprio adatti!), di ortensie (belle ed eleganti,ma decisamente fuori tema, visto che simboleggiano solitudine e voglia di evadere). La scelta del colore dovrà essere fatta in base all’abito da sposa e alla cerimonia in generale (soprattutto se è un matrimonio basato su un tema o un colore chiave).

La scelta dei fiori non è l’unica cosa a cui pensare. Nel bouquet infatti è importante anche la sua forma. Come regola generale, se il vestito scelto ha una linea semplice, lineare e non troppo adornata il mazzo potrà essere più elaborato. Al contrario se il vestito sarà particolarmente ricco, il bouquet dovrà essere più semplice.

Vediamo i principali tipi di bouquet:

  • Bouquet rotondo

    Bouquet rotondo

    Rotondo: è ideale per le spose magre che hanno scelto un vestito di taglio lineare, che cade dritto. Le donne non molto alte, se scelgono questo tipo di mazzo, non dovrebbero farlo eccessivamente grande.

  • Bouquet asimmetrico

    Bouquet asimmetrico

    Asimmetrico: è caratterizzato da una composizione apparentemente “disordinata”. È ideale nei vestiti semplici e lineari, non troppo voluminosi.

  •  

    A gambo lungo: Ha il vantaggio di poter essere utilizzato su qualsiasi tipo di vestito. È particolarmente indicato per compensare le silhouette con qualche rotondità. La lunghezza totale comunque dovrà essere in proporzione all’altezza della futura sposa.

  • Bouquet a gambo lungo

    Bouquet a gambo lungo

    A Cascata: Sono bouquet che possono cadere fino a terra per cui vengono raccomandati alle spose particolarmente alte. Sono indicati con i vestiti voluminosi. Se il bouquet a cascata è corto e non eccessivo, può aiutare a stilizzare la silhouette della sposa.

Bouquet a cascata

Bouquet a cascata

Oggi esistono comunque moltissimi tipi di composizioni, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Curiosità: Forse non tutti sanno che l’origine del bouquet è molto antica e per tradizione, dovrebbe essere portato alla sposa solo la mattina del matrimonio, come dono da parte del futuro marito. In passato era un augurio di ricca procreazione per gli arabi, mentre per gli egizi aveva il potere di tenere lontano gli spiriti maligni.

Non si può considerare completo un abito da sposa senza le scarpe. In linea generale, quando una futura sposa si mette alla ricerca del suo vestito e deve scegliere fra i numerosi abiti da sposa, che si possono ammirare anche sui vari portali che si trovano su internet, si attiene a tre parole d’ordine.

La prima è eleganza, la seconda è equilibrio, mentre la terza è armonia. Queste tre parole che accompagnano la scelta del proprio abito da sposa, debbono anche aiutare la futura sposa nella scelta degli accessori e delle scarpe che sono, appunto, destinati ad arricchire e ad abbellire i vari abiti da sposa.

abito da sposa

Quindi, anche in questo caso, è opportuno che si evitino contrasti ed eccessi. Nel giorno del matrimonio tutto deve risultare perfettamente coordinato. Sarà pertanto necessario che le scarpe, come pure gli accessori, seguano il medesimo stile che si è scelto per il proprio abito da sposa, in maniera tale che si vadano perfettamente ad adeguarsi sia ai colori e sia ai toni.

Secondo alcune linee di tendenza, non viene ad essere preclusa alla sposa una eventuale variazione del colore degli accessori e delle scarpe rispetto al suo abito da sposa. In base a queste nuove linee guida della moda, infatti, una sposa potrebbe anche andare a scegliere tanto gli accessori, quanto le scarpe, che risultino essere in tinta, ad esempio, con i fiori del bouquet, oppure possono essere abbinate a dei particolari che sono ricamati sull’abito da sposa di diverso colore.

scarpe sposa

Comunque, è sempre bene mantenere una certa linea di eleganza, di classe e di armonia. Per quanto riguarda la scelta delle scarpe che vanno a completare l’abito da sposa, la tradizione e le regole dell’etichetta, vanno a suggerire determinate soluzioni. Ad esempio, a prescindere dalla stagione nella quale ci si sposa, le scarpe dovrebbero essere in qualsiasi caso un modello chiuso, dovrebbero essere dello stesso tipo di tessuto utilizzato per l’abito da sposa. Oltre a ciò non dovrebbero avere delle punte esagerate e neppure un tacco alto.

scarpe sposa

La realtà di oggi, comunque, consente di poter derogare da queste limitazioni, al punto tale che anche i più stretti osservatori dell’etichetta e della forma, non appaiono più di tanto scandalizzarsi per scelte diverse. Ragione per la quale non suscita alcun clamore se ad un abito da sposa vengono ad essere abbinati dei bellissimi sandali, calze molto fini, velate e senza cuciture, seppure la celebrazione delle nozze avvenga durante la stagione invernale.